diventare schiavo dei risultati...

La nostra è l’era della tensione, e... nervosismo, ansia, insonnia,

 

ulcera allo stomaco vengono accettate come bagagli necessari

 

del mondo in cui viviamo. Il nostro problema è che cerchiamo di

 

fare ogni cosa e di risolvere tutti i nostri problemi col pensiero

 

cosciente.

 

 

L’uomo moderno è troppo teso, troppo preoccupato dei

 

risultati...se desideriamo che il nostro bagaglio di idee e di forza

 

di volontà sia fecondo ed efficiente, dobbiamo abituarci a

 

liberarlo dall’egoistica preoccupazione circa i risultati. Lo sforzo

 

consapevole inibisce e “blocca” il meccanismo creativo che è in

 

noi...