...incertezza...

Il più grande errore che un uomo può commettere è quello di

 

aver paura di commetterne uno.

 

Non è affatto necessario essere sempre nel giusto. E’ nella

 

natura delle cose progredire con l’azione, commettendo errori

 

correggendosi.

 

Non è possibile correggere nulla restando inerti.

 

 

Bisogna considerare i fatti noti di una situazione, valutare le

 

possibili conseguenze dei vari modi di agire, scegliendo quello

 

che sembra offrire la soluzione migliore e rischiare…

 

 

Solo i mediocri non sbagliano mai…

 

 

“Edison lavorava incessantemente ai suoi problemi usando il

 

metodo dell’eliminazione.

 

 

Se qualcuno gli chiedeva se fosse scoraggiato per i tanti

 

tentativi infruttuosi egli rispondeva: No, non lo sono, perché ogni tentativo infruttuoso è un altro passo verso la meta”

 

L'impellente desiderio di essere "qualcuno"...

 

La ricerca di identità, di personalità, questo impellente desiderio

 

di essere “qualcuno” è universale, ma commettiamo uno sbaglio

 

se cerchiamo tutto questo nel conformismo o nell’approvazione

 

degli altri …

 

Preoccupiamoci semplicemente di dare la versione migliore di noi

 

stessi... 

 

 

 

 

 

Qui ed ora...

 

 Spesso una delle cause più comuni all’insoddisfazione della propria vita consiste nel voler vivere su un piano differito, non si vive dei momenti, non si gode oggi della vita, ma si aspetta sempre un avvenimento futuro. Ci si aspetta di esser felici dopo aver portato a compimento una determinata cosa o dopo aver raggiunto un determinato obiettivo (lavoro migliore, finito di pagare debiti, terminato università…) ma invariabilmente si resta delusi.

 L’essere felici è un atteggiamento mentale, non deve essere condizionato dalla soluzione di un problema esterno, poiché risolto un problema ne sorge immediatamente un altro. Riuscire a godere delle emozioni “del momento” (anche piccole emozioni) ci conduce ad un benessere interiore…

 Ogni giorno è un insieme di “bene” e “male” , nessun giorno e nessuna circostanza sono mai “buoni” al cento per cento, si tratta di decidere a cosa volgere più intensamente l’attenzione...

 

 

 

Mai mollare...

É irrazionale concludere in anticipo e senza alcuna prova

 

del contrario: “non posso”.

 

 

Dovremmo cercare di somigliare di più a quell’uomo a cui

 

venne chiesto se sapeva suonare il piano.

 

“Non so” rispose.

 

Cosa intende con “ non so”?

 

 

“ Non ho mai provato” ribadì...

 

"Tutte le strade portano a Napoli"

Esce fra pochi giorni su tutti gli store digitali, il progetto musicale denominato "TUTTE LE STRADE PORTANO A NAPOLI".

Il lavoro pubblicato dall'etichetta discografica "Gidartist" , nasce con l'intento di omaggiare e mettere in musica alcune storiche strade di Napoli. 

L'idea ed i brani (tutti originali), portano la firma di Enzo Amazio, Bruno Persico, Pino Melfi; l'esecuzione dei brani è invece a cura del "VICO SAN GENNARO JAZZ5ET" ( E. Amazio - B. Persico - P.Melfi - G. Di Costanzo - E. De Rosa).

A breve dettagli sui link per l'ascolto ed i download...