Provare rancore...risentimento...

Nei momenti "difficili"...il più delle volte cerchiamo un capo

 

espiatorio o una scusa per il mancato successo nella società,

 

nel sistema, nella vita, nel caso...cercando prova che la vita ci ha

 

defraudati o che non ci ha trattati giustamente.

 

 

Provare  risentimento è un tentativo di rendere il nostro

 

personale fallimento accettabile spiegandolo in termini di

 

giustizia di parzialità di trattamento…

 

  La persona che nutre rancori cerca di dimostrare il suo caso di

 

fronte al “tribunale della vita”( per così dire) convinto che…se

 

riesce ad assumere un atteggiamento abbastanza risentito e

 

quindi a provare l’ingiustizia, un qualche processo di magia lo

 

ricompenserà mutando l’evento o la circostanza che hanno

 

provocato il suo rancore…

 

 

 

Il risentimento (dal termine stesso ri- sentire) è un ripetere, un

 

ricombattere emotivamente contro un avvenimento del passato, ma non possiamo vincere, perché cerchiamo di fare l’impossibile:

 

cambiare il passato...e il passato non si cambia, possiamo cambiare il modo di reagire al passato...